Catasto delle torri di raffreddamento - ::. COMUNE DI MARCALLO CON CASONE - MI .::

archivio notizie - ::. COMUNE DI MARCALLO CON CASONE - MI .::

Catasto delle torri di raffreddamento

 
Catasto delle torri di raffreddamento

Il registro delle torri di raffreddamento ad umido e dei condensatori evaporativi

 

La Regione Lombardia, con le modifiche apportate nel giugno 2019 alla L.R. n. 33/2009 “Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità”, ha posto in capo ai Comuni l’obbligo di predisporre e curare il registro delle torri di raffreddamento a umido e dei condensatori evaporativi al fine di prevenire e monitorare i rischi ambientali per la legionella.

Per “torre di raffreddamento” si intende ogni tipo di apparato evaporativo (torre di raffreddamento a circuito aperto, torre evaporativa a circuito chiuso, condensatore evaporativo, raffreddatore evaporativo, scrubber) utilizzato in impianti di climatizzazione di edifici (residenziali o ad uso produttivo), in processi industriali, in impianti frigoriferi o in sistemi di produzione energetica, caratterizzato dall’impiego di acqua con produzione di aerosol ed evaporazione del liquido.

 

I Comuni devono quindi predisporre e curare la tenuta di un registro delle torri di raffreddamento ad umido e dei condensatori evaporativi esistenti sul proprio territorio da implementarsi mediante notifica con “Scheda per la registrazione al catasto comunale delle torri di raffreddamento-condensatori evaporativi (legge regionale 33/2009 art.60 bis1)” da parte dei responsabili degli impianti.

Regione Lombardia, al fine di promuovere la rilevazione della presenza sul territorio degli impianti, nonché di supportare i Comuni nella gestione “Catasto delle torri di raffreddamento - condensatori evaporativi”  sta sviluppando un applicativo web per la gestione delle suddette notifiche.

 

L’applicativo in fase di sviluppo, consentirà l’invio online al Comune delle Schede da parte dei responsabili degli impianti e la realizzazione del Catasto aggiornato in tempo reale degli impianti presenti sul territorio, rendendo immediatamente fruibili le informazioni agli organi di vigilanza territorialmente competenti e ne assicurerà l’archiviazione e la gestione secondo criteri di economia, completezza e razionalità.

 

L’utilizzo della modalità di invio informatizzata sostituirà la notifica della Scheda in forma cartacea, tramite raccomandata A/R, ovvero tramite posta elettronica certificata, avvantaggiando i Comuni e i soggetti obbligati che potranno disporre, senza soluzione di continuità, del Catasto organizzato degli impianti, ove ogni impianto avrà un identificativo univoco.

L’applicativo sarà reso disponibile in tempo utile al rispetto della scadenza del 28 febbraio per il completamento delle informazioni del Catasto da parte dei Comuni e la contestuale acquisizione delle informazioni alle ATS.

 

Scadenze

✓ ogni nuova installazione delle torri di raffreddamento ad umido e dei condensatori evaporativi ed ogni cessazione permanente deve essere registrata entro novanta giorni

entro il mese di febbraio di ogni anno, il comune provvederà a trasmettere le informazioni del registro alla Agenzia di Tutela della Salute competente per il territorio

 

Si rimanda alle “Linee guida per la prevenzione ed il controllo della Legionellosi” per la corretta gestione degli impianti e per l’illustrazione delle attività a carico dei gestori per garantire il contenimento del rischio di legionella (si veda in particolare il paragrafo “5.7. Gestione degli impianti di raffreddamento a torri evaporative o a condensatori evaporativi”).  Si ricorda che i gestori dell’impianto sono responsabili della tenuta dei seguenti documenti da mettere a disposizione del personale delle ATS durante i momenti di controllo:

  •  documento di valutazione e gestione del rischio legionella
  •  presenza di un piano di autocontrollo per ricerca di legionella e relativi esiti
  •  schema dell’impianto, planimetria e documentazione fotografica
  •  registro di manutenzione dell’impianto
  •  schede tecniche dei prodotti utilizzati per pulizia e disinfezione

 

Allegato

Linee giuda per la prevenzione ed il controllo della Legionellosi

 


Pubblicato il 
Aggiornato il